locandina solidarietà con l'arte 2.jpg

ASPETTANDO NATALE...
SOLIDARIETA' CON ARTE
3-18 Dicembre 2022

In occasione del Santo Natale 2022, l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Tortona promuove per il secondo anno, negli spazi del Museo Diocesano, un evento dove l'arte si fa strumento di beneficenza.

Dopo il successo di Arte all'Asta a favore della Caritas Diocesana nel 2021, quest'anno sarà il Centro Paolo VI Onlus il destinatario del gesto solidale.

Grazie al Patrocinio e alla collaborazione della società per le belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano, diversi artisti hanno donato al Centro Paolo VI alcune loro opere che verranno esposte al pubblico e potranno essere assegnate previa donazione. Il ricavato delle offerte, che sono fiscalmente detraibili, andrà a sostenere alcune delle numerose attività riabilitative svolte a favore dei ragazzi ospiti.

L’esposizione delle opere avverrà presso il Museo Diocesano di Tortona (via Seminario, 7) a partire da sabato 3 dicembre sino al 18 dicembre, durante gli orari di apertura del museo: sabato e domenica dalle 15,30 alle 18,30.

Per informazioni è possibile scrivere a beniculturali@diocesitortona.it o telefonare in orario di apertura del museo al numero 0131.1922731.

Il Centro Paolo VI O.N.L.U.S., proprietà della Diocesi di Tortona, è nato come "Centro Medico Psico-Pedagogico", fondato da Mons. Francesco Remotti nel 1966, per erogare prestazioni educative e riabilitative a favore di bambini, adolescenti e giovani adulti, che presentavano ritardo cognitivo, disturbi di personalità e gravi problemi socio-relazionali.

Oggi il Centro Paolo VI, diretto da Don Cesare De Paoli, è un riferimento importante e riceve richieste di aiuto da tutto il nord Italia, in particolare per soggetti in età evolutiva con problemi psicopatologici che richiedono elevati livelli di riabilitazione e di assistenza.

Il Centro offre un ‘ampia gamma di interventi sanitari attraverso gli Ambulatori, i Servizi Residenziali e i Centri Diurni mantenendo al centro la Persona e la sua qualità di vita.

SAN MARZIANO LOCANDINA.jpeg

SAN MARZIANO
PATRONO DI TORTONA
122-2022

13 maggio - 18 dicembre 2022 
Venerdì 13 maggio alle ore 18 nel salone conferenze del Museo Diocesano sarà inaugurata la mostra “San Marziano, patrono di Tortona 122 – 2022”. In occasione dei 1900 anni dal martirio del nostro patrono, l’Ufficio Beni Culturali propone una mostra che prevede l’esposizione di reliquiari di proprietà delle parrocchie della Diocesi, di libri e documenti conservati nel Polo Culturale diocesano (Archivio Storico e Biblioteca) e di alcune opere particolarmente significative richieste in prestito alle Diocesi vicine, che attestano la diffusione del culto di San Marziano anche al di fuori della comunità tortonese. Nei locali del Museo Diocesano sono già presenti opere raffiguranti il Santo patrono, come la grande tela con Il martirio di San Marziano, firmata da Giovan Battista Tassinari nel 1606, che fa parte delle collezioni permanenti del Museo, accanto alla quale verrà temporaneamente esposto un interessante dipinto che arriva dal Museo Diocesano di Fossano, con San Marziano inginocchiato, in ricchi abiti vescovili, eseguito tra il 1630 e il 1631 da Giovanni Antonio Molineri, pittore nativo di Savigliano, che mostra anche in quest’opera la sua adesione ai modelli caravaggeschi. Al consueto percorso museale andrà eccezionalmente ad aggiungersi lo spazio della Cappella del Seminario, dove saranno esposte preziose suppellettili, come il bellissimo busto in rame argentato databile al sec. XVII, di proprietà della parrocchia di San Marziano a Mede (PV), eccezionalmente concesso in prestito per la mostra.
Ad attestare la diffusione del culto di San Marziano concorrono anche alcuni volumi antichi custoditi nella Biblioteca diocesana, a partire dal manoscritto A, detto Antifonario di San Marziano, databile al sec. XIV, contenente il “Proprio” dell’ufficio del protovescovo di Tortona, con una bella iniziale miniata che lo raffigura. Mentre tra le Cinquecentine spicca la copia stampata a Roma nel 1586 del Martyrologium Romanum, il più importante elenco di santi della Chiesa cattolica, che alla data del 6 marzo ricorda il vescovo e martire San Marziano di Tortona; anche l’opera che Luigi da Milano compose nel 1599, Historia della vita, martirio e morte di S. Marziano e di Santo Innocentio, dimostra come le figure dei primi vescovi di Tortona abbiano contribuito a plasmare l’identità della chiesa e della cultura tortonese.
Anche dalla documentazione conservata nell’Archivio Storico Diocesano sono emerse notizie interessanti sul culto delle reliquie del Santo (autentiche, verbali di ispezione e ricognizione) e sul lezionario anticamente in uso nel giorno del Santo Patrono della Diocesi. Inoltre viene esposta per la prima volta una pergamena datata 1148 con un sigillo aderente raffigurante San Marziano con le insegne vescovili.
La mostra sarà visitabile il giovedì ed il venerdì dalle 9,30 alle 12,30 (su prenotazione); il sabato e la domenica dalle 16,00 alle 19,00 da maggio a settembre, dalle 15,30 alle 18,30 da ottobre ad aprile. Per informazioni www.muditortona.net oppure contattare l’Ufficio Beni Culturali telefonando al numero 0131.816609 (dal lunedì al venerdì mattina) o scrivendo a beniculturali@diocesitortona.it.

PROROGATA AL 30 NOVEMBRE LA SCADENZA

Bando di Concorso per l’assegnazione di una Borsa di Studio a favore di studenti residenti nella Diocesi di Tortona

Premessa

La Diocesi di Tortona, mediante un apposito Comitato Organizzatore, offre una borsa di studio in memoria del sacerdote don Francesco Zanolli, Parroco di S.Andrea in Collegiata a Novi Ligure, mancato nel 2015

Il proposito è duplice: si intende favorire da un lato la formazione qualificata dei beneficiari e dall’altro la promozione dell’Università Cattolica nella vita della Comunità Diocesana.

Art. 1 – Requisiti per la partecipazione al Concorso

Il Concorso per l’assegnazione della  Borsa di studio è riservato agli studenti che soddisfino congiuntamente i seguenti requisiti:

a)  siano residenti sul territorio della Diocesi di TORTONA;

b)  si iscriveranno per la prima volta al primo anno di un corso di laurea triennale oa ciclo unico presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore  nell'anno accademi co 2022-2023;

c)   siano in possesso del diploma dell'Esame di Stato con un punteggio non inferiore  a 80/100.

Art. 2 – Prove di Concorso Le prove di Concorso consistono in:

a)  una prova scritta di cultura generale;

b)  un colloquio nel quale la Commissione Giudicante, nominata dal Comitato  Promotore, valuterà la cultura generale, la motivazione della scelta dell'Università Cattolica, l'impegno ecclesiale e le esperienze di servizio.

Le prove di Concorso avranno luogo presso l'Ufficio dei Beni Culturali della Diocesi di Tortona (Piazza Duomo 12, Tortona) in data da determinarsi e di cui verrà data  comunicazione agli interessati.

Art. 3 – Termine di presentazione della domanda e relativa  documentazione

La domanda di ammissione al Concorso dovrà essere datata e presentata completa in ogni sua parte dal 1 Ottobre  2022 e non oltre le ore 12 del  30 NOVEMBRE 2022.

Il presente Bando e la modulistica per la presentazione della Domanda sono disponibili sul sito www.diocesitortona.it ( archivio notizie e/o Ufficio dei Beni Culturali).

L'indirizzo a cui consegnare o spedire la propria candidatura è Ufficio dei Beni

Culturali della Diocesi di Tortona-Piazza Duomo,12 -15057 Tortona (AL). Per le domande pervenute a mezzo posta, farà fede la data di consegna e non il timbro postale. Non saranno considerate le domande incomplete o presentate oltre il termine di scadenza.

In aggiunta, seconda copia della candidatura (in formato pdf-file unico), va inviata via posta elettronica con oggetto “Candidatura Borsa Diocesana Università Cattolica Tortona 2022-2023” a curia@diocesitortona.it  lasciando in copia simultaneamente all'indirizzo  beniculturali@diocesitortona.it . La domanda di ammissione dovrà essere corredata da:

a) documentazione attestante l’indicatore della Situazione  Economica Equivalente Universitaria (I.S.E.E.U. 2022) relativa ai redditi dell’anno 2021del proprio nucleo famigliare. La predetta documentazione può essere ottenuta con l'assistenza di un Centro di Assistenza Fiscale (CAF) (nota bene: pe l'ottenimento del certificato, di norma sono necessari 10 giorni);

b)  certificato di diploma dell'Esame di Stato.

c)  dichiarazione di autorità religiosa o associativa competente che attesti il buon livello di esperienza ecclesiale attiva del candidato;

d)  curriculum vitae et studiorum del candidato, redatto in formato europeo (CV Europass);

e)  eventuale documentazione integrativa, attestante competenze linguistiche (Toefl, Cambridge, GOETHE, etc.) ed informatica (Patente ECDL).

f) ricevuta della eventuale iscrizione avvenuta alle liste EDUCATT per le quali si rimanda al sito della stessa al fine di trovare le informazioni necessarie o dichiarazione, sotto la propria responsabilità, di non essersi iscritti alle liste EDUCATT.

Art. 4 – Formazione della graduatoria

La graduatoria è formata secondo i criteri per l'attribuzione del punteggio di seguito specificati. Il punteggio viene calcolato in centesimi, tenendo conto di:

  • CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM      fino a 20 punti

  • CONDIZIONE ECONOMICA                         fino a 20 punti

  • PROVA SCRITTA                                               fino a 25 punti

  • COLLOQUIO                                                      fino a 35 punti

  • TOTALE PUNTEGGIO MASSIMO                  100 punti

Art. 5 – Delibera di assegnazione e proclamazione dei vincitori

La delibera di assegnazione delle Borse di Studio verrà emessa dalla Commissione Giudicante sulla base della graduatoria ed è inappellabile. La stessa sarà pubblicata sul sito internet www. Diocesi di Tortona (Ufficio dei Beni Culturali).

Per risultare beneficiari, i vincitori dovranno risultare regolarmente immatricolati per la prima volta al primo anno di un corso di laurea triennale o a ciclo unico presso l'Università Cattolica.

Art. 6 – Ammontare della borsa e modalità di corresponsione

La borsa ammonta a complessivi Euro 2.500,00 (euro duemilacinquecento/00) al lordo delle imposte eventualmente dovute. L'importo viene corrisposto a titolo di contributo per la copertura della retta di iscrizione o delle spese di soggiorno o di vitto/alloggio. Lo studente vincitore dovrà scrivere per accettazione  del  beneficio   entro 5 giorni lavorativi dalla pubblicazione della graduatoria all'indirizzo internet: beniculturali@diocesitortona.it

L'erogazione della Borsa in unica soluzione verrà effettuata dal Comitato Borse di Studio Diocesane per l'Università Cattolica – Tortona a partire dal mese successivo alla pubblicazione della graduatoria.

Art. 7 – Impegni dei borsisti

I borsisti si impegnano a:

a)           partecipare alle attività che vengono proposte dall'Associazione Amici dell'Università Cattolica a livello diocesano.

b)           partecipare alle attività formative previste dall'Associazione Amici dell'Università Cattolica

Art. 8 – Cause di sospensione e di incompatibilità

L'erogazione della Borsa di cui al presente Bando, nel caso in cui il beneficiario abbia presentato la propria candidatura per la Borsa Regionale o/e Educatt sarà sospesa in attesa della graduatoria definitiva di assegnazione delle Borse Regionali e/o Educatt, la cui attribuzione renderà incompatibile l'assegnazione della Borsa Diocesana. Nel caso in cui per l'anno accademico 2022-2023 gli studenti godano a qualsiasi titolo di esonero parziale o totale dal pagamento delle tasse e contributi universitari od ottengano esenzione dalle tasse universitarie (risultando “idoneo e beneficiario” oppure “idoneo e non beneficiario”) in sostituzione della Borsa di cui al presente Bando, riceveranno dal  Comitato Borse di Studio Diocesane per l'Università Cattolica – Tortona  un compenso di Euro 1.000,00, anche esso subordinato all'eventuale mancato contributo della Borsa Regionale e/o EDUCATT. A insindacabile discrezione della Commissione Giudicante, gli importi relativi ad eventuale non assegnazione della Borsa qui bandita, verranno messi a disposizione  per il rinnovo dell'iniziativa o erogati al primo studente non beneficiario secondo l'ordine di graduatoria di cui al presente Bando,salvo il caso di inidoneità.

La Commissione Giudicante si riserva inoltre la possibilità di sospendere l'erogazio ne della Borsa di Studio di cui al presente Bando,  in qualsiasi momento per gravi motivi.

Scarica qui il modello di domanda di partecipazione