top of page
Pannello Generale UVA .jpg

Il MUDI fa parte del progetto UVA
Eccellenze culturali, ambientali ed enogastronomiche si uniscono per valorizzare il territorio.
Visita il sito dedicato e scopri di cosa si tratta


Vuoi essere informato sulle iniziative che ci vedranno protagonisti all'interno del progetto? 
Iscriviti alla nostra newsletter 


 

locandina percorsi Alessandria Preziosa.jpg

ALESSANDRIA PREZIOSA ED ALESSANDRIA PREZIOSA DIFFUSA
Il primo giorno di primavera del 2024 ha segnato un evento di grande rilievo per gli amanti dell'arte e della storia locale: l'inaugurazione della mostra "Alessandria Preziosa" - “Un Laboratorio Internazionale al Tramonto del Cinquecento" presso il suggestivo Palazzo Monferrato di Alessandria.
L'esposizione, promossa dalla Camera di Commercio di Alessandria-Asti in collaborazione con importanti enti e istituzioni, narra la civiltà figurativa del territorio alessandrino tra la fine del Cinquecento e l'inizio del Seicento, cioè in quei decenni che coincidono con gli anni della controriforma, del dominio spagnolo e determinano dunque un periodo di fermento culturale internazionale.
La mostra ha come fulcro le sculture in metallo prezioso, senza tralasciare dipinti su tela e tavola, nonché sculture in legno o marmo. Un'esposizione che attinge a opere prestigiose provenienti da tutta Italia, dal territorio alessandrino ed anche dal Museo Diocesano di Tortona e da alcune parrocchie della Diocesi, offrendo al pubblico una rara opportunità di ammirare il patrimonio artistico locale.
Curata da Fulvio Cervini, docente di Arte Medievale presso l'Università di Firenze, la mostra vede la “collaborazione con le Gallerie degli Uffizi”, arricchendo ulteriormente il valore culturale dell'evento.
L’obiettivo della mostra è quello di evidenziare come il nostro territorio fosse luogo di convergenza e dialogo di culture diverse, cerniera tra influenze nordiche ed altre provenienti da Genova, Firenze e Roma.
Ma la mostra non si limita a esporre opere d'arte, è anche un punto di partenza per esplorare il territorio alessandrino, per visitare luoghi di cultura e scoprire il suo ricco patrimonio storico e artistico. Nel territorio tortonese oltre al complesso della Cattedrale e del Museo Diocesano di Tortona (aperto sabato e domenica dalle 15,30 alle 18,30), grazie alla disponibilità della Confraternita di S. Maria Maddalena e alla collaborazione degli studenti dell’Istituto Ciampini – Boccardo di Novi Ligure, aderenti al PCTO stipulato con la Diocesi, sono state calendarizzate delle aperture del suggestivo oratorio novese (20 aprile – 4 maggio – 18 maggio – 7 giugno). I volontari della SIPBC – Delegazione del Tortonese hanno invece dato la loro disponibilità a tenere aperte le chiese parrocchiali di Torre Garofoli (14 aprile – 12 maggio – 9 giugno – 23 giugno) e di San Sebastiano Curone (28 aprile – 25 maggio – 16 giugno – 29 giugno).
Per coloro che desiderano approfondire la conoscenza dell'arte in modo unico ed originale, è possibile visitare il nuovo polo museale UVA, Una Valle di Artisti, che comprende una vera eccellenza museale come La Pinacoteca il Divisionismo di Tortona ed una serie di affascinanti musei ed archivi che celebrano i pittori nati nel tortonese e in Val Curone in particolare, come Felice Giani, Giuseppe Pellizza e Piero Leddi. In definitiva, "Alessandria Preziosa" si presenta come un'opportunità imperdibile per immergersi nella storia e nell'arte del territorio alessandrino, unendo passato e presente in un affascinante viaggio culturale.
Per maggiori informazioni sui luoghi aperti www.cittaecattedrali.it, per info sul progetto UVA www.unavallediartisti.com

programma 13 giugno.jpg
menù 13 giugno (1).jpg

CHIESE APERTE 2024/2025

Iscrizioni aperte!

Titolo del corso: “Dal Genovesato ai Feudi Imperiali”

15 GIUGNO 2024 GIORNATA DI FORMAZIONE

 

ISCRIZIONI ENTRO IL 3 GIUGNO 2024

Sabato 15 giugno l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Tortona presenterà nel prestigioso Palazzo Spinola di Rocchetta Ligure, sede del Museo d’Arte Sacra, il corso “Dal Genovesato ai Feudi Imperiali”, realizzato grazie ai contributi erogati attraverso l’8xmille alla Chiesa Cattolica, destinato a chi desidera diventare volontario del progetto Chiese Aperte. Il corso è gratuito, previa iscrizione!

L’iniziativa, coordinata e realizzata attraverso l’ormai consolidata collaborazione con la SIPBC (Delegazione del Tortonese) e le numerose associazioni attive nel sostegno dei beni culturali ecclesiastici, verrà presentata con un insolito format vacanziero, partenza da Tortona, Voghera e Novi Ligure con pullman riservato agli iscritti al corso, destinazione Valle Borbera!

 

La partecipazione sarà consentita anche ai non iscritti, salvo versamento di una quota di partecipazione di 20 €.

L’obiettivo degli organizzatori è di favorire l’aspetto sociale e comunitario dell’iniziativa, valorizzando il territorio e rendendo raggiungibili a più persone i luoghi aperti con i volontari.

Il corso sarà suddiviso in 6 lezioni (4 on line che si terranno a partire dal mese di gennaio 2025 e 2 sotto forma di lezione itinerante) ed è gratuito per chi è regolarmente tesserato ad una delle associazioni aderenti al progetto!  

Il 15 giugno, dopo la presentazione del corso, grazie alla disponibilità del Comune di Rocchetta e dei volontari che vi operano, sarà proposta la visita esclusiva del Palazzo e dei suoi musei: il Museo d’Arte Sacra ed il Museo della Resistenza e della Vita Sociale in Valle Borbera. 

Terminate le visite ci sarà il tempo per il pranzo libero o, per chi lo desidera, sarà possibile partecipare al pranzo di gruppo in ristorante (costo 20 €).

Nel pomeriggio l'itinerario Chiese Aperte proseguirà con la visita della Chiesa di Roccaforte, piccolo borgo della Valle Borbera. Il rientro a Tortona è previsto nel tardo pomeriggio.

Essendo impostata come una gita, per motivi organizzativi è necessario iscriversi alla giornata di presentazione del 15 giugno. Le iscrizioni devono pervenire entro lunedì 3 giugno all’Ufficio Beni Culturali, telefonando dal lunedì al mercoledì al numero 0131.816609 o scrivendo a beniculturali@diocesitortona.it.

COSA VUOL DIRE ESSERE VOLONTARIO DI CHIESE APERTE?

Essere volontario di Chiese Aperte vuol dire accogliere persone all’interno di alcune chiese inserite nel progetto e sapere dare qualche spiegazione storico/artistica sull’edificio, oppure semplicemente aiutare facendo vigilanza e altre semplici mansioni.

Per vedere quali sono le chiese del progetto basta andare sul sito www.cittaecattedrali.it e selezionare il territorio della Diocesi di Tortona. Magari troverete la vostra “chiesa del cuore” e deciderete di venire a collaborare con noi per farla conoscere a più persone!

Come diventare un volontario inserito in questo progetto? Facendo 2 semplici cose:

  • Seguire il corso GRATUITO composto da 4 lezioni on line e 2 lezioni sul territorio. La prima lezione sarà quella del 15 giugno in Valle Borbera!

  • Le lezioni on line si svolgeranno in orario serale nel periodo gennaio/marzo 2025 l’ultima lezione/gita sarà a Casella nella primavera 2025.

  • Il tesseramento alla SIPBC ha un costo annuale di 40 € e, oltre ad assicurarti, ti consente di avere un pass annuale che ti farà entrare gratuitamente in tutti i musei statali d’Italia!

Per il dettaglio delle lezioni si veda la locandina.

DUE SERATE DEDICATE  AL BUON GUSTO NEL CHIOSTRO DEL MUSEO DIOCESANO  DI TORTONA
Giovedì 13 giugno le eccellenze Slow Food incontrano il Derthona Timorasso
Giovedì 20 giugno la cucina di Anna Ghisolfi introduce il film “San Timorasso”
 
Il chiostro del Museo Diocesano si trasforma per due giovedì consecutivi di giugno in un affascinante salotto dedicato alle eccellenze enogastronomiche del territorio, alla musica, all’arte ed al cinema.
 
Giovedì 13 giugno, a partire dalle ore 19, si terrà un evento gastronomico imperdibile che celebrerà le eccellenze del territorio tortonese in un ambiente affascinante dove sarà anche possibile visitare autentici capolavori.
L'iniziativa, organizzata dalla Condotta Slow Food Tortona aps in collaborazione con il MUDI Tortona ed il Polo Museale UVA, Una Valle di Artisti, vedrà protagonisti alcuni classici della cucina piemontese, in alcuni casi rivisitati in chiave moderna, ed il Derthona Timorasso, offerto dal Consorzio Tutela Vini Colli Tortonesi.
L’evento anticipa la manifestazione Quatar Pass nel Derthona Timurass che avrà luogo domenica 23 giugno coinvolgendo più di trentacinque produttori del territorio che apriranno le loro cantine. 

Durante la serata sarà possibile accedere al percorso di visita “D’Oro come il Timorasso”, si potranno ricevere informazioni sul progetto UVA, Una Valle di Artisti e si potrà assistere alla proiezione di alcune scene inedite del film “San Timorasso” del regista Andrea Mignòlo che verrà proposto nella versione integrale il giovedì successivo. 
 
Giovedì 20 giugno, a partire dalle ore 20,30, il chiostro del Mudi ospiterà in via eccezionale la rinomata cucina di Anna Ghisolfi  e si trasformerà in un cinema all’aperto per la proiezione di “San Timorasso” il film di Andrea Mignòlo che racconta la storia del Derthona Timorasso, di chi lo produce e del territorio dov'è radicato.
 
Durante la serata, organizzata dal Mudi Tortona e dal Polo Museale Uva con la collaborazione di Terre Derthona, sarà naturalmente possibile degustare il vino protagonista della serata, verrà presentato il progetto UVA, Una Valle di Artisti e sarà possibile accedere al percorso di visita dedicato “D’Oro come il Timorasso”.
 
 
Saremo molto lieti della vostra presenza.
 
Troverete tutti i dettagli con i menù, i programmi ed i costi  di ingresso alle serate nei file allegati.
Per la serata di giovedì 20 i posti sono limitati ed è indispensabile la prenotazione: per prenotare cliccare Qui.
Vi aspettiamo
 
Segreteria organizzativa
MUDI Tortona
UVA, Una Valle di Artisti

locandina 20 giugno Qr code (1).jpg
programma e menù 20 giugno.jpg
bottom of page